it

Il Cda di Gefran S.p.A. approva il progetto di bilancio consolidato al 31 dicembre 2021

10 marzo 2022

 

  • Ricavi pari a 160,2 milioni di Euro (+30,6 milioni di Euro rispetto al 2020, pari al +23,6%)
  • EBITDA positivo per 26,2 milioni di Euro, pari al 16,3% dei ricavi (+8,6 milioni di Euro rispetto al 2020)
  • Utile netto pari a 13,7 milioni di Euro, pari al 8,5% dei ricavi (+9,3 milioni Euro rispetto al 2020)
  • Posizione finanziaria netta positiva e pari a 3,3 milioni di Euro (negativa e pari a 3,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2020)
  • Proposto un dividendo pari a 0,38 Euro per azione

 

Provaglio d’Iseo (BS), 10 marzo 2022 – Il Consiglio di Amministrazione di Gefran S.p.A., riunitosi oggi sotto la presidenza di Maria Chiara Franceschetti, ha approvato all’unanimità il progetto di Bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2021, Bilancio consolidato e Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario.

Con riferimento ai risultati consolidati, i ricavi al 31 dicembre 2021 ammontano a 160,2 milioni di Euro e si confrontano con ricavi pari a 129,6 milioni di Euro dell’esercizio 2020, registrando un incremento di 30,6 milioni di Euro (23,6%) che, al netto dell’effetto negativo della variazione dei cambi, ammonterebbe a 30,9 milioni di Euro (23,9%). Mentre nel 2020 l’andamento dei ricavi era stato inficiato dagli effetti della pandemia, nel 2021 la leadership tecnologica e la conoscenza dei processi industriali (garanzia di un adeguato livello di servizio ai clienti), oltre che gli investimenti e le nuove modalità operative avviate nel 2020, hanno permesso il recupero dei volumi di vendita, che hanno superato anche i livelli pre-pandemia (i ricavi dell’esercizio 2021 sono stati superiori del 14% a quelli del 2019).

L’aumento dei ricavi ha riguardato tutti i settori di business: sensori (+34,1%), grazie, inizialmente, alla forte ripresa dei mercati asiatici e, in seguito, al recupero d’Italia ed Europa; componenti per l’automazione (+24,3%), per la maggior parte concentrato in Italia; azionamenti (+11,5%), alimentato dalle vendite dei prodotti delle gamme industriale e lift, oltre che dei prodotti customizzati.

Tutte le aree di business hanno recuperato la flessione rilevata nel 2020 e causata dagli effetti della pandemia da Covid-19: i sensori hanno registrato una performance migliore del 27,8% rispetto al dato dell’esercizio 2019 mentre i componenti e gli azionamenti sono in aumento rispettivamente dell’11,8% e del 2% nei confronti dello stesso periodo.

La suddivisione dei ricavi per area geografica vede una crescita a doppia cifra percentuale in tutte le aree servite dal Gruppo con punte massime in Asia (+22,9%) e Italia (30,6%). In crescita anche i ricavi in Europa (+21,4% complessivamente) e nel continente americano (+13,9%), dove la performance è stata in parte condizionata dal deprezzamento di dollaro e real brasiliano.

Il valore aggiunto al 31 dicembre 2021 ammonta a 103 milioni di Euro (83,8 al 31 dicembre 2020 e 92,9 al 31 dicembre 2019) e corrisponde al 64,3% dei ricavi, con incidenza in diminuzione rispetto al dato dell’esercizio precedente (-0,4%), come anche rispetto al dato rilevato nel 2019 (-1,8%). La crescita del valore aggiunto, complessivamente pari a 19,2 milioni di Euro rispetto all’esercizio precedente, è stata determinata dai maggiori ricavi e solo parzialmente inficiata dai maggiori costi per l’approvvigionamento dei materiali (che spiegano la minore marginalità percentuale).

Il margine operativo lordo (EBITDA) al 31 dicembre 2021 è positivo per 26,2 milioni di Euro (pari al 16,3% dei ricavi) e registra una variazione positiva di 8,6 milioni di Euro (+49%) rispetto al 31 dicembre 2020 (quando ammontava a 17,5 milioni di Euro), superando anche il dato del 2019, quando ammontava a 19,7 milioni di Euro. Il miglioramento del margine operativo lordo è riconducibile all’incremento dei ricavi registrato nel periodo.

Il risultato operativo (EBIT) al 31 dicembre 2021 è positivo e pari a 18,1 milioni di euro (11,3% dei ricavi) e si confronta con un EBIT di 9,4 milioni di Euro dell’esercizio 2020 (7,2% dei ricavi), con un incremento di 8,7 milioni di Euro. Come per il margine operativo lordo, l’EBIT dell’esercizio è superiore anche al dato rilevato al 31 dicembre 2019 (che ammontava a 10,4 milioni di Euro, con incidenza del 7,4% sui ricavi).

Il risultato netto del Gruppo al 31 dicembre 2021, positivo, ammonta a 13,7 milioni di Euro (8,5% sui ricavi) e si confronta con il risultato sempre positivo e pari a 4,4 milioni di Euro dell’esercizio precedente (3,4% sui ricavi), in aumento di 9,3 milioni di Euro. Il risultato netto dell’esercizio 2021 risulta in aumento anche rispetto al dato del 2019 (pari a 7 milioni di Euro e al 5% dei ricavi), sia in valore assoluto (+6,5 milioni di Euro), sia in termini d’incidenza percentuale sui ricavi (+3,5%).

Il patrimonio netto al 31 dicembre 2021 ammonta a 85,5 milioni di Euro, in aumento di Euro 7,4 milioni di Euro rispetto alla chiusura dell’esercizio 2020. Il risultato positivo del periodo, pari a 13,7 milioni Euro, viene parzialmente assorbito dalla duplice distribuzione di dividendi, avvenuta nel mese di maggio e successivamente nel mese di ottobre, per complessivi 8,5 milioni di Euro.

Gli investimenti realizzati nel corso del 2021 ammontano a 8,9 milioni di Euro (6 milioni di Euro dell’esercizio precedente).

La posizione finanziaria netta al 31 dicembre 2021 è positiva e pari a 3,3 milioni di Euro, in miglioramento di 7 milioni di Euro rispetto alla fine del 2020, quando risultava complessivamente negativa per 3,7 milioni di Euro.

La ripresa registrata dalla domanda nei primi due mesi dell’anno, pur in uno scenario che permane incerto, fa prevedere, in assenza di eventi al momento non prevedibili, che nel 2022 si potranno raggiungere ricavi superiori al 2021 con una marginalità in linea con gli esercizi precedenti.

Marcello Perini, Amministratore Delegato del Gruppo Gefran, ha dichiarato: “I risultati raggiunti dal Gruppo nel corso del 2021 sono, in senso assoluto, i migliori di sempre, ciò  mi rende estremamente soddisfatto e orgoglioso. 

Il Gruppo ha consolidato il ruolo di riferimento per le imprese clienti grazie alla capacità di garantire un elevato livello di servizio in un contesto globale molto complesso. 

I risultati sono anche il frutto degli investimenti che Gefran ha sostenuto negli anni a tutto campo: innovazione di prodotto, evoluzione dei processi industriali, valorizzazione delle qualità delle persone.

La solidità alla quale siamo pervenuti in tutti i fondamentali d’impresa ci rende fiduciosi sulla possibilità di continuare a crescere migliorando i risultati fin qui ottenuti. 

Nel primo bimestre del 2022 hanno continuato a manifestarsi alcune criticità emerse nell’esercizio scorso, in particolare le difficoltà di approvvigionamento dei materiali e il rincaro delle materie prime. A queste si è aggiunto il precipitare della crisi russo-ucraina e l’inizio della guerra, che in questi giorni è motivo di preoccupazione in tutto il mondo e di angoscia per le sofferenze patite dalla popolazione ucraina.   

Monitoriamo con attenzione l’evoluzione delle diverse criticità e i possibili effetti sull’evoluzione del business e restiamo positivi sulle prospettive di ricavi e marginalità per il 2022.”

Destinazione del risultato d’esercizio

Relativamente al risultato dell'esercizio 2021, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti di distribuire un dividendo pari a Euro 0,38 per ciascuna delle azioni in circolazione (al netto delle azioni proprie), mediante utilizzo, per l’importo occorrente, dell’utile netto dell’esercizio, e di destinare a Utili esercizi precedenti l’importo residuale. Il dividendo, in conformità alle disposizioni del “Regolamento dei mercati organizzati e gestiti dalla Borsa Italiana S.p.A.”, sarà pagato come segue: data stacco 9 maggio 2022, record date 10 maggio 2022 e in pagamento dal 11 maggio 2022.

Per leggere il comunicato stampa completo clicca qui.

 

Gefran service

Fly Talent Academy

Ogni giorno ci impegniamo a far crescere ciascuno al meglio del proprio talento. La missione di FLY, Gefran Talent Academy, è costruire l’impresa di domani, creando valore per il Gruppo e per le sue Persone oggi.