it
it

Sensori magnetostrittivi

I sensori magnetostrittivi, o trasduttori di posizione senza contatto, consentono di misurare la posizione e lo spostamento di parti meccaniche in movimento. I trasduttori magnetostrittivi nascono come evoluzione dei trasmettitori lineari di posizione basati su tecnologia potenziometrica. Grazie alla tecnologia magnetostrittiva che sostituisce la tradizionale meccanica composta da spazzole striscianti su una pista resistiva, il rilevamento della posizione viene trasferito all'elemento primario magnetostrittivo senza nessun contatto meccanico, ma tramite l'interazione con il campo generato da un cursore magnetico che può essere a slitta o flottante.
In questo modo, sono stati eliminati i problemi di usura e consumo, garantendo una durata di vita pressoché illimitata. Per adattarsi alle varie esigenze applicative, questi sensori sono disponibili con diverse corse, sia con meccanica a profilo per il montaggio esterno tramite staffe sia con meccanica a stelo per l'installazione all'interno di un cilindro. Le uscite disponibili sono analogiche in corrente/tensione, digitali SSI, IO-Link e bus di campo CANopen o PROFIBUS o PROFINET RTE.

Filtra sensori e accessori per