it
it

Il cda di Gefran S.p.A. approva i risultati consolidati al 31 marzo 2019

13 maggio 2019

 

  • Ricavi pari a 36 milioni di Euro (+3,6% rispetto al primo trimestre 2018)
  • EBITDA positivo per 6,3 milioni di Euro, pari al 17,4% sui ricavi (+8,5% rispetto ai 5,8 milioni di Euro del primo trimestre 2018)
  • Utile netto a 2,5 milioni di Euro (positivo per 2,2 milioni di Euro nel primo trimestre 2018)
  • Posizione finanziaria netta negativa e pari a 10,4 milioni di Euro (negativa e pari a 4,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2018)

 

I ricavi dei primi tre mesi 2019 ammontano a 35,973 milioni di Euro e si confrontano con ricavi pari a 34,717 milioni di Euro dello stesso periodo del 2018, registrando una crescita di 1,256 milioni di Euro (+3,6%), Contribuisce all’incremento dei ricavi, per un importo complessivo di 0,974 milioni di Euro, l’acquisizione della società Elettropiemme S.r.l., avvenuta in data 23 gennaio 2019. Al netto di tale effetto, la crescita dei ricavi rispetto al primo trimestre 2018 ammonta a 0,282 milioni in Euro (+0,8%), focalizzata sui clienti costruttori di apparecchiature originali (OEM).

La suddivisione dei ricavi per area geografica mostra una forte crescita in Nord America (+26%, depurata dall’effetto positivo dato dall’andamento favorevole del cambio) e in Sud America (+16,4%), mentre si riscontra una contrazione delle vendite nell’Europa non UE (-34,1%). La crescita registrata in Italia (+6,6%) è dovuta alla variazione dell’area di consolidamento per la già citata acquisizione, senza la quale si registrerebbe una diminuzione delle vendite rispetto al primo trimestre 2018 (-2,4%).

La ripartizione dei ricavi per area di business evidenzia una significativa crescita nel business azionamenti (+12,5%). In aumento le vendite del business componenti per l’automazione (+9,8%), dato dai ricavi della neoacquisita Elettropiemme S.r.l., senza i quali le vendite del business risultano in linea con il pari periodo precedente. Si rileva invece una contrazione delle vendite del business sensori (-5,2%), localizzata principalmente nel mercato asiatico.

Il margine operativo lordo (EBITDA) del primo trimestre 2019 ammonta a 6,269 milioni di Euro (5,777 milioni Euro al 31 marzo 2018) e raggiunge il 17,4% dei ricavi (16,6% al 31 marzo 2018), in aumento quindi di 0,492 milioni di Euro.

Il risultato operativo (EBIT) al 31 marzo 2019 è positivo e pari a 2,978 milioni di Euro, con un’incidenza del 8,3% sui ricavi e si confronta con un EBIT di 4,251 milioni di Euro del 31 marzo 2018, rilevando una diminuzione di 1,273 milioni di Euro. L’EBIT risente della rilevazione di perdita di valore su cespiti per 1,423 milioni di Euro, riferita alla demolizione di uno stabile dedicato al business sensori, la cui espansione necessita di spazi dedicati alle nuove linee produttive. L’edificio originariamente identificato non avrebbe garantito prestazioni tecnologiche ed energetiche adeguate e sostenibili nel lungo periodo. Si è ritenuto pertanto di procedere alla demolizione dello stesso, per costruire un nuovo edificio più funzionale e soprattutto all’avanguardia. Si prevede di completare i lavori entro la fine del presente esercizio, con l’obiettivo di essere pienamente produttivi all’inizio del 2020.

Il risultato netto del Gruppo del primo trimestre 2019 è positivo e pari a 2,548 milioni di Euro e si confronta con un risultato positivo di 2,196 milioni di Euro del pari periodo 2018, rilevando una crescita di 0,312 milioni di Euro.

Il capitale d’esercizio al 31 marzo 2019 risulta pari a 27,236 milioni di Euro e si confronta con 23,028 milioni di Euro al 31 dicembre 2018, evidenziando un incremento complessivo di 4,208 milioni di Euro.

Il patrimonio netto al 31 marzo 2019 è pari a 75,562 milioni di Euro e si confronta con 72,814 milioni di Euro al 31 dicembre 2018. La variazione attiene principalmente al risultato positivo del periodo, pari a 2,548 milioni di Euro.

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2019 è negativa e pari a 10,364 milioni di Euro, in peggioramento di 5,843 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2018, quanto era negativa per 4,521 milioni di Euro. 

Alberto Bartoli, Amministratore Delegato del Gruppo, commenta così i risultati: “Siamo soddisfatti dei risultati del primo trimestre, dove abbiamo conseguito ricavi in linea con l’anno precedente e marginalità operativa lorda in aumento. Al momento permane un clima di incertezza che interessa le principali aree di riferimento del nostro Gruppo, ma la nostra articolazione per business e la presenza geografica diversificata ci portano a prevedere di chiudere l’esercizio con ricavi in leggero aumento e marginalità operativa lorda in linea o in leggera flessione. Continueremo con il nostro piano di importanti investimenti in capitale tecnico ed umano, indispensabili per essere pronti per le sfide del futuro.”.

 

Per leggere il comunicato stampa clicca completo qui

 

Gefran service

Fly Talent Academy

Ogni giorno ci impegniamo a far crescere ciascuno al meglio del proprio talento. Proprio per questo motivo, abbiamo dato vita a FLY, la Talent Academy di Gefran. La missione di FLY è costruire l’impresa di domani, creando valore per il Gruppo e per le sue Persone oggi.