it
it

Il Cda di Gefran S.p.A. approva i risultati consolidati al 31 marzo 2022

12 maggio 2022

  • Ricavi pari a 45,3 milioni di Euro (+21,1% rispetto al 31 marzo 2021)
  • EBITDA positivo per 8,6 milioni di Euro (+30,7% rispetto al 31 marzo 2021)
  • Utile netto a 4,8 milioni di Euro (+30,9% rispetto al 31 marzo 2021)
  • Posizione finanziaria netta positiva e pari a 2,4 milioni di Euro (positiva per 3,3 milioni di Euro a fine 2021)

Provaglio d’Iseo (BS), 12 maggio 2022 – Il Consiglio di Amministrazione di GEFRAN S.p.A. si è riunito oggi sotto la presidenza di Maria Chiara Franceschetti per l'approvazione dei risultati al 31 marzo 2022.

I ricavi dei primi tre mesi del 2022 ammontano a 47,3 milioni di Euro e si confrontano con ricavi pari a 37,4 milioni di Euro del pari periodo 2021 registrando un incremento di 7,9 milioni di Euro (+21,1%), ascrivibile in massima parte al costante incremento dei volumi di vendita.

La suddivisione dei ricavi per area geografica mostra una crescita a doppia cifra percentuale in quasi tutte le aree servite dal Gruppo, ed in particolare in Italia (+38,2%), Europa (complessivamente +32,1%) e in America (+29,2%). Unica fra le principali aree servite in controtendenza è l’Asia, dove nel primo trimestre 2022 si rileva una contrazione rispetto al pari periodo 2021 (-7,6%). Contribuisce alla diminuzione la nuova impennata dei contagi di Covid-19 in Cina, che ha portato all’introduzione di ulteriori e più dure restrizioni, fino ad arrivare alla definizione di nuovi lockdown in alcune aree del Paese, in particolare a Shanghai dove è locata una delle sedi produttive del Gruppo.

Il valore aggiunto al 31 marzo 2022 ammonta a 29,4 milioni di Euro, in aumento di 4,8 milioni di Euro grazie alla crescita dei ricavi rispetto al valore del pari periodo 2021, solo parzialmente inficiata dall’aumento dei costi di approvvigionamento della materia prima, che ha portato al calo della marginalità percentuale.

In aumento anche il costo del personale che, al 31 marzo 2022, ammonta a Euro 14 milioni di Euro e si confronta con il valore di 12,4 milioni di Euro dei primi tre mesi del 2021.

Il margine operativo lordo (EBITDA) del primo trimestre 2022 è positivo per 8,6 milioni di Euro (pari al 19,1% dei ricavi) e registra una variazione positiva di 2 milioni di Euro rispetto al dato del 31 marzo 2021 (quando ammontava a 6,6 milioni di Euro, con incidenza sui ricavi al 17,7%). Il miglioramento del margine operativo lordo è riconducibile all’incremento dei ricavi registrato nel periodo, solo in parte eroso dai maggiori costi della gestione ordinaria.

Il risultato operativo (EBIT) del primo trimestre 2022 è positivo e pari a 6,5 milioni di Euro (14,3% dei ricavi) e si confronta con un EBIT pari a 4,6 milioni di Euro del pari periodo 2021 (12,2% dei ricavi) con un aumento di 1,9 milioni di Euro. La variazione è legata alle stesse dinamiche descritte per il margine operativo lordo.

Il risultato netto del Gruppo a chiusura del primo trimestre 2022 è positivo per 4,8 milioni di Euro, in aumento di 1,1 milioni di Euro rispetto al dato del pari periodo 2021, pari a 3,7 milioni di Euro. Come per il risultato operativo, la variazione è prevalentemente legata all’incremento delle vendite rilevato nel periodo.

Il capitale d’esercizio al 31 marzo 2022 risulta pari a 27 milioni di Euro e si confronta con 20,8 milioni di Euro al 31 dicembre 2021 con un incremento complessivo di 6,2 milioni di Euro.

Il patrimonio netto al 31 marzo 2022 ammonta a 91,1 milioni di Euro e si confronta con 85,5 milioni di Euro al 31 dicembre 2021, in aumento di 5,6 milioni di Euro.

Gli investimenti dei primi tre mesi del 2022 ammontano a 1,4 milioni di Euro, in aumento di 0,4 milioni di Euro rispetto al dato del pari periodo 2021, e riguardano principalmente i reparti produttivi, le attività di ricerca e sviluppo e i fabbricati che ospitano gli stabilimenti del Gruppo.

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2022 è positiva e pari a 2,4 milioni di Euro, confrontandosi col dato di fine 2021, quando era positiva per 3,3 milioni di Euro.

 

Marcello Perini, Amministratore Delegato del Gruppo Gefran, ha dichiarato: “I risultati economico-finanziari del primo trimestre sono eccellenti sotto ogni punto di vista. Tempestività ed efficienza ci hanno permesso di fronteggiare le difficoltà di approvvigionamento e valorizzare pienamente una domanda che si mantiene sostenuta.

Il rialzo dei costi delle materie prime e dell’energia è stato minimizzato efficacemente e l’incremento dei volumi lo ha ampiamente compensato. Livello e qualità degli ordini che arrivano dal mercato riflettono il solido posizionamento di Gefran come partner tecnologico nel percorso di digital transformation che molte imprese stanno compiendo.

Nonostante gli attuali elementi d’incertezza e preoccupazione (criticità nella fornitura dei materiali, effetti del conflitto russo-ucraino sull’economia globale e nuovi lock-down in Cina) riteniamo che la gestione possa evolvere positivamente con crescita dei ricavi e mantenimento della marginalità”.

 

Per leggere il comunicato stampa completo clicca qui.

 

Gefran service

Fly Talent Academy

Ogni giorno ci impegniamo a far crescere ciascuno al meglio del proprio talento. La missione di FLY, Gefran Talent Academy, è costruire l’impresa di domani, creando valore per il Gruppo e per le sue Persone oggi.