it

Assemblee

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA
I Signori azionisti sono convocati in Assemblea Ordinaria, presso la sede di GEFRAN S.P.A. in Via Statale Sebina, n.74, Provaglio d’Iseo (BS), per il giorno 24 aprile 2018 alle ore 17.00, in prima convocazione e, occorrendo, in seconda convocazione per il giorno 26 aprile 2018, stessi luogo ed ora, per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno:
 
1. Bilancio di Esercizio al 31 dicembre 2017.
1.1 Approvazione del Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2017; relazione del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e della Società di Revisione;
1.2 Approvazione della distribuzione di dividendi.
 
2. Nomina del Collegio Sindacale per gli esercizi 2018-2020.
2.1 Nomina dei componenti del Collegio Sindacale;
2.2 Determinazione del compenso annuale dei componenti del Collegio Sindacale
 
3. Nomina del Presidente Onorario.
 
4. Politica Generale sulle Remunerazioni di Gruppo. Consultazione sulla prima  sezione della Relazione sulla remunerazione, ai sensi del comma 6 dell’art.123-ter del D. Lgs. n. 58/1998.
 
5. Revoca della precedente autorizzazione all’acquisto ed alla vendita di azioni proprie e rilascio di nuova autorizzazione.
 
Nella presente sezione è possibile reperire il testo dell’avviso di convocazione, così come tutti i documenti relativi ai punti all’ordine del giorno, mano a mano che essi vengono resi disponibili, secondo i termini di legge.
 
PARTECIPAZIONE IN ASSEMBLEA E DIRITTO DI VOTO
Il capitale sociale di Gefran S.p.A. è composto da n. 14.400.000 azioni ordinarie del valore nominale di 1 euro cad.. Ad ogni azione spetta un voto. Ai sensi dell'art. 2357-ter del Codice Civile, il diritto di voto inerenti le azioni proprie detenute dalla Società e' sospeso, ma tali azioni sono computate nel capitale ai fini del calcolo delle quote richieste per la costituzione e per le deliberazioni dell'assemblea.
Ai sensi dell’art. 2370 c.c., dell’art. 83-sexies T.UF. e dell’art. 9 dello Statuto Sociale, ai quali si rinvia, sono legittimati a partecipare all’Assemblea gli azionisti ai quali spetti il diritto di voto. Il diritto di voto spetta a coloro i quali siano titolari di azioni della Società entro il termine del 13 aprile 2018. Coloro che risulteranno azionisti solo successivamente a tale data non avranno il diritto di partecipare e di votare in Assemblea. 
 
DELEGA
Ogni socio che abbia diritto ad intervenire in Assemblea potrà farsi rappresentare ai sensi e con le modalità di legge con delega scritta. Il modulo di delega può essere scaricato dal presente sito o ritirato presso la sede sociale e potrà essere consegnato direttamente in assemblea oppure potrà essere notificato, anche su supporto informatico sottoscritto in forma elettronica, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: gefran@legalmail.it. Per motivi organizzativi le deleghe inviate alla società dovranno pervenire entro il giorno precedente l’adunanza. In caso di invio a mezzo raccomandata o posta elettronica certificata, il delegato dovrà attestare sotto la propria responsabilità la conformità della delega all’originale e l’identità del delegante. L’eventuale notifica preventiva della delega non esime il delegato, in sede di accreditamento per l’accesso ai lavori assembleari, dall’obbligo di attestare la conformità all’originale della copia notificata e l’identità del delegante.
Ai sensi di quanto previsto statutariamente, è esclusa la designazione da parte della Società di un rappresentante incaricato di ricevere le deleghe e le relative istruzioni di voto di cui all’art. 135-undecies, del D. Lgs. n. 58/98.
 
 
DIRITTO DI PORRE DOMANDE
Ai sensi dell’art. 127-ter del D. Lgs. n. 58/98, coloro ai quali spetta il diritto di voto hanno il diritto di proporre domande connesse all’ordine del giorno, fino a tre giorni prima dell’Assemblea, vale a dire entro il 21 aprile 2018, inviando lettera racc. A/R presso la sede della Società, ovvero all’ indirizzo elettronico gefran@legalmail.it. Ai fini dell’esercizio di tale diritto, dovrà pervenire alla Società l’apposita comunicazione rilasciata dagli intermediari depositari delle azioni di titolarità dell’azionista. Alle domande pervenute entro il termine sopra indicato la Società darà risposta, al più tardi, in Assemblea.
 
NOMINA DEL COLLEGIO SINDACALE
Alla nomina del Collegio Sindacale si procede mediante voto di lista, ai sensi dell’art. 23 dello Statuto Sociale, al quale si rinvia. L’estratto dell’art. 23 è altresì riportato nella Relazione degli Amministratori sui punti all’ordine del giorno dell’Assemblea, pubblicata in calce alla presente sezione.
I sindaci vengono nominati dall’Assemblea sulla base di liste presentate dagli azionisti nelle quali i candidati devono essere elencati mediante numero progressivo.
Hanno diritto di presentare le liste soltanto gli azionisti che, da soli o insieme ad altri azionisti, rappresentino almeno il 2,5% del capitale sociale, come stabilito dalla comunicazione Consob n. 20273 del 24 gennaio 2018. Ogni socio non può presentare, anche se per interposta persona o per tramite di società fiduciaria, più di una lista. Ogni candidato può presentarsi in una sola lista a pena di ineleggibilità. Non possono assumere la carica di componente dell’organo di controllo di un emittente coloro i quali ricoprono la medesima carica in cinque emittenti. 
Entro e non oltre il 30 marzo 2018 le liste dei candidati, sottoscritte dall’azionista o dagli azionisti che le presentano e corredate dalla documentazione richiesta, devono essere depositate, a cura degli azionisti che le presentano, presso la sede legale della Società rivolgendosi all’Ufficio Legale, ovvero spedite con lettera racc. A/R sempre presso la sede legale della Società. 
Al fine di comprovare la titolarità del numero delle azioni necessario alla presentazione delle liste, gli azionisti devono depositare presso la sede sociale, entro il 3 aprile 2018, l’apposita certificazione comprovante la titolarità del numero di azioni rappresentate.